Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Antica torta di mele piemontese

di greta

del
31/10/2008

Preferita da 43 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

28086 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

dolci al cucchiaio piatti tipici torte

 

E' una torta tipica, fatta con un tipo di mele che non esiste neanche più, tranne che in qualche coltivazione biologica. Era cotta nella stufa a legna o nel forno a legna quando si era raffreddato dopo la cottura del pane. Siccome spesso era fatta per "recuperare" frutta non più bela, a volte venivano usate anche una parte di pere o di zucca, ma era meno pregiata. (una torta per Frugi)
Tempo di preparazione e cottura:
4 h
Ingredienti
 
1,5 kg di mele dolci
150/200 g di amaretti
100 g cacao in polvere
100/150 g zucchero
4 uova
una abbondante grattugiata di noce moscata
una scorza di limone grattugiata

Sbucciare le mele, grattuggiarle e farle cuocere a lungo in modo da asciugarle il più possibile ed ottenere una purea densa.

Aggiungere gli altri ingredienti ed amalgamarli bene.

Foderare una teglia (28 cm di diametro) con carta da forno bagnata e strizzata, vuotare il composto e mettere in forno a temperatura moderata (da 150 ° a 180° max) e lasciar asciugare e consumare la torta per un tempo che può variare dalle 2 alle 3 ore, controllando dopo i primi 45 minuti il grado di asciugatura toccando la superficie con un dito bagnato di acqua fredda per non scottarsi. La consistenza deve essere tale da essere simile a quella di un budino ed il composto non deve attaccarsi al dito. La torta delle foto è cotta in 140 minuti. La cottura dipende dall’umidità delle mele (con le mele renette ho cotto una torta per 4 ore!). E’ possibile dosare gli ingredienti (cacao, zucchero ed amaretti secondo i propri gusti): chi ama le cose più dolci può usare metà cacao e metà cioccolato in polvere o aumentare a 200 g lo zucchero, se si mettono 200 g di amaretti la torta asciuga prima, chi non ama il sapore degli amaretti può usare biscotti tipo novellini e diminuire lo zucchero.

Chi possiede il forno a gas può usarlo a temperatura bassa per più tempo riducendo il consumo di energia. In origine la torta era cotta nel forno della stufa a legna mettendola alla sera e lasciandola consumare fino al mattino mentre la stufa si spegneva…Ecco le fasi principali della preparazione:
 
 
 
 
  
 
 
 
 
 

Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi