Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Sardee in saor

di annamir

del
02/12/2008

Preferita da 11 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

3767 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

cucina quotidiana piatti tipici secondi

 

tipica ricetta della tradizione marinara veneziana; letteralmente significa sardine in sapore, dove per sapore si intende il saporito intingolo in cui sono messe a marinare
Tempo di preparazione e cottura:
Ingredienti
 
1 Kg. di sarde
1 Kg. di cipolle bianche
1 bicchiere di aceto bianco
un po' d'acqua
1 cucchiaio di zucchero
farina 00
sale
olio per friggere
uvetta e pinoli (facoltativi)
 
pulire togliendo la testa e le interiora alle sarde ( qualcuno le apre a libro togliendo la lisca, ma io preferisco lasciarle intere), infarinarle e friggerle in abbondante olio di oliva. metterle poi su carta assorbente.
tagliare a fette  le cipolle, poi in una larga padella scaldare l'olio e farle appassire  aggiungendo un po' alla volta il bicchiere di aceto e un po' d'acqua, le cipolle devono cucinarsi, ma rimanere trasparenti e sode, salare e aggiungere anche, verso fine cottura, un cucchiaio scarso di zucchero, questo  perchè il gusto deve essere agro-dolce.
assaggiare ed aggiustare con  un altro po' di aceto se lo ritenete opportuno.
io aggiungo anche un cucchiaio di uvetta precedentemente fatta rinvenire con acqua o vino bianco.
mettere poi in una ciotola uno strato di cipolle, uno di sarde e così via fino al termine, versare anche sopra tutto l'eventuale condimento rimasto della cottura delle cipolle. 
coprire con la pellicola e lasciare in frigo per almeno 3-4 giorni. 
è un cibo semplice, ma saporito, purtroppo come tutte le ricette della tradizione le dosi  non sono precise ma variano da famiglia a famiglia.



Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi