Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Castagne sciroppate

di frugiter

del
07/09/2008

Preferita da 15 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

10748 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

marmellate e conserve

 

tratto da "conserve per tutto l'anno" edi 1982 della cucina italiana
Tempo di preparazione e cottura:
1 h 30 min
Ingredienti
1 kg di castagne
500 g di zuccchero
200 g di gran marnier
150 g di acqua
10 gocce di essenza di vaniglia
8 semi di finocchio
3 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
1 foglia di  alloro
sale

incido la buccia esterna delle castagne le lavo e le pongo in una capace pentola coprendole di ACQUA FREDDA e aggiungendo poco sale e gli aromi

incoperchio e faccio cuocere dall'inizio dell'ebollizione per 30 minuti

nel frattempo preparo lo sciroppo mettendo lo zucchero nell'acqua con la vaniglia e facendo sobbollire per 5 minuti, aggiungo il liquore rimescolo e poi tolgo dal fuoco

scolo le castagne poche alla volta così si sbucciano meglio e le pelo anche dalla pellicina chiara facendomi aiutare da un volontario per velocizzare l'operazione e cercando di romperne il meno possibile.

mano   a mano le punzecchio con un ago in più punti e le metto in un vaso o più cercando di non lasciare buchi e fermandomi ad un cm sotto l'imboccatura. copro con lo sciroppo almeno di 2 cm. se uso più vasi lo sciroppo non basta a parità di peso delle castagne. io ne preparo di più, se avanza si conserva in frigo per molto tempo e si può usare per bagnare una torta.

chiudo ermeticamente i vasi pulendo bene i bordi perchè eventuale sciroppo appiccicato rende poi difficoltosa l'apertura al momento dell'utilizzo; li metto in una pentola capiente con sul fondo un canovaccio e avvolti da altri canovacci e copro con ACQUA TIEPIDA.  metto sul fuoco e quando comincia a bollire incoperchio e, controllando che mantenga sembre l'ebollizone, faccio sterilizzare per 20 minuti. all'uopo si può tenere una pentola sul fuoco con dell'acqua bollente da rabboccare quella della sterilizzazione per mantenre sempre il livello dell'acqua ottimale.

lascio raffreddare i vasi nella loro acqua, li ascugo e li etichetto. si possono gustare dopo 15 gg, ma più stagionano e più sono gustose. si mantengono se perfettamente conservate anche per un anno. una volta aperte io le tengo in frigo. il massimo che le ho conservate è stato per una ventina di giorni, ma le finisco molto prima, uso vasetti da 500 g


Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi