Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Marmellata di melanzane

di frugiter

del
25/08/2014

Preferita da 4 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

5969 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

marmellate e conserve

 

E' una ricetta regionale toscana. Buona sul pane per una merenda che dà energia, trova però la sua perfetta collocazione nella degustazione dei formaggi, in particolari quelli saporiti, come i formaggi di capra
Tempo di preparazione e cottura:
1 h 45 min + 1 ora di riposo delle melanzane
Ingredienti
 
 
 
Ingredienti per tre vasetti da 250 g (tipo Bormioli)

 

una melanzana viola (circa 600 g pulita)

1 kg di zucchero

1 arancia

200 g di albicocche mature

50 g di pistacchi spezzettati

un pizzico di cannella

sale grosso da cucina

Sbuccio la melanzana e la taglio a cubetti, la metto poi  in un colapasta con sale grosso per farle emettere l'acqua amarognola di vegetazione. Dopo un'oretta, la  sciacquo sotto acqua corrente e la strizzo in un posatino. 

Adesso la sistemo in una pentola con il fondo pesante, insieme allo zucchero, alle albicocche snocciolate e spezzettate, ai pistacchi e alla cannella. Unisco l'arancia sbucciata e tagliata a spicchi vivi, insieme al succo che esce durante la preparazione.  

Porto ad ebollizione e lascio cuocere dolcemente per circa un'ora e mezza, schiumando all'inizio.

Nel frattempo appronto i vasetti, lavandoli bene e mettendoli a sterilizzare in forno a 120°C per almeno 40 minuti (oppure nel microonde)

Dopo il tempo indicato, saggio la consistenza della marmellata, facendola scorrere in un piattino  inclinato. 

 La verso ancora calda nei vasetti, li tappo (volendo mettendo un tondo di carta oleata imbevuto di alcool alimentare e dandogli fuoco) e li rovescio per favorire il sottovuoto. 
Quando freddi li ripongo in luogo fresco e buio. La consumo di solito nel giro di 3-4 mesi
 
 

Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi