Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Pandoro

di kucinare.it

del
21/12/2005

Preferita da 190 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

69122 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

dolci dolci lievitati festività e ricorrenze lievito naturale

 

Il famosissimo dolce di Verona, nella versione a lievitazione naturale e con la tradizionale lavorazione "sfogliata"
Tempo di preparazione e cottura:
4 h piu' i tempi di lievitazione
Ingredienti

per 1 pandoro da 1 kg

primo impasto
180 g lievito naturale
250 g farina manitoba
40 g acqua
40 g zucchero
1 uovo
1 tuorlo
40 g burro morbido

secondo impasto
100 g farina manitoba
100 g farina di media forza
100 g zucchero
2 uova
1 cucchiaino sale
1 bacca di vaniglia

130 g burro morbido per sfogliare

Pandoro
clicca per ingrandire



Importante: nei giorni precedenti all'esecuzione della ricetta, usare farina manitoba per i rinfreschi del lievito naturale.
Affinche' il lievito sia sufficientemente forte, occorre che il suo volume raddoppi in 2-3 ore a circa 25 gradi.

Si consiglia di realizzare la lavorazione con un'impastatrice planetaria

primo impasto
Impastare il lievito con la farina, l'acqua, lo zucchero e le uova. Quando l'impasto e' ben omogeneo aggiungere il burro e impastare ancora fino ad avere un impasto liscio che si stacca dalle pareti
Far lievitare fino a che il volume sia triplicato. A seconda della temperatura ambiente occorreranno 8-12 ore.

secondo impasto
Al primo impasto aggiungere la farina, lo zucchero, la vaniglia, il sale e le uova, una alla volta: e' importante che l'impasto sia mantenuto sempre "in corda", quindi i liquidi vanno aggiunti poco alla volta.
L'impasto all'inizio sara' molto morbido e appiccicoso, ma va lavorato finche' non risulti liscio ed elastico e si stacchi dalle pareti della ciotola.

A questo punto metterlo in frigo per 30-40 minuti.

Passato questo tempo, occorre passare alla lavorazione "sfogliata".
In queste fasi la cosa importante e' che il burro e l'impasto abbiano la stessa consistenza.
Dare tre giri a tre (come nella ricetta dei croissant) limitando pero' i riposi in frigo a 15-20 minuti.

Dopo l'ultimo riposo, l'impasto avra' una forma rettangolare. Ripiegare i quattro angoli sotto l'impasto e con le mani unte di burro arrotolarlo in modo da formare una bella palla liscia.

Imburrare lo stampo con un pennello, inserire sul fondo della carta di alluminio e imburrare anche questa. Porvi la palla di pasta con la parte arrotondata verso il fondo dello stampo.

Far lievitare in luogo tiepido, finche' la cupola uscira' dallo stampo: occorreranno circa 12 ore o piu', a seconda della temperatura.

Pandoro alla fine della lievitazione

Infornare in forno preriscaldato a 175 gradi per 15 minuti, quindi abbassare la temperatura a 160 gradi e portare a cottura. Complessivamente occorreranno 50-60 minuti. Verificare la cottura con un lungo stecchino.
Se in cottura la parte superiore appare troppo colorita, coprirla con un foglio di alluminio.

Pandoro cotto

Sformare subito e far raffreddare su una gratella.

Quindi cospargere di zucchero a velo.
Per gustarlo al meglio, il pandoro dovrebbe essere lasciato riposare per qualche giorno.

Pandoro - una fetta
clicca per ingrandire


 


Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi