Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Pitoni messinesi

di ennebi61

del
07/12/2008

Preferita da 31 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

8934 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

piatti tipici pizze e focacce ricetta facile senza lattosio senza uova

Variante di
Calzoni fritti di kucinare.it
 
Ricette correlate
Calzoni al forno di pirgu Calzoni fritti di torta

Strano il nome, ma sono dei calzoni ripieni di indivia che fanno a Messina. Il ripieno a base di verdura li rende particolari e buonissimi
Tempo di preparazione e cottura:
1 h + 1.15 ore lievitazione
Ingredienti
500 g farina
280 ml acqua
25 g lievito di birra
olio EVO
sale
1 cespo di indivia ricciolina
pepe
acciughe salate
200 g scamorza
Impastare farina, acqua tiepida dove scioglierete il lievito, 2 cucchiai di olio EVO e sale q.b. ottenendo una pasta della stessa consistenza di quella per una pizza, coprite e lasciate lievitare per almeno 1 ora e un quarto.
Lavate l'indivia e tritatela abbastanza finemente. Salate e pepate e lasciatela in un colapasta perche perda tutta l'acqua.
Stendere col mattarello delle sfoglie di pasta molto sottili e abbastanza grandi (20-25 cm di diametro), non importa se di forma irregolare. Su ognuna ponete un mucchietto di indivia (abbondate! - vedi foto - altrimenti, cotta, sparisce!), qualche cubetto di scamorza, qualche pezzetto di acciuga e un giro d'olio. Qualcuno usa aggiungere anche qualche cubetto di pomodoro ma io li preferisco senza.
 
 
 
Chiudere il calzone e schiacciare i bordi prima con le dita e poi con i rebbi di una forchetta a creare un ampio bordo che poi cotto diventa croccante!
 
 
Passate subito in padella in cui avrete scaldato qualche cucchiaio di olio (non devono friggere immersi nell'olio; infatti non devono gonfiarsi ma formare una crosticina dorata). Si mangiano caldi ma non bollenti!
 

Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi