Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Pandolce genovese

di kucinare.it

del
12/12/2004

Preferita da 67 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

46368 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

dolci dolci lievitati festività e ricorrenze lievito naturale piatti tipici

 

Ricette correlate
Pandolce genovese basso di mary73 Pandolce basso genovese di RavioloSelvaggio
Pandolce alla genovese di paci98

E' il dolce tipico del Natale genovese. Esiste in due versioni: una "bassa", con lievito chimico e una "alta", con lievito naturale. Qui parliamo appunto del pandolce genovese alto. Rispetto all'omologo milanese, il panettone, e' di realizzazione decisamente meno impegnativa. (Grazie a shiraz di ihc per la ricetta)
Tempo di preparazione e cottura:
1 h 30 min piu' 24 ore di lievitazione
Ingredienti
primo impasto
65 g lievito naturale attivo
200 g farina Manitoba
100 g acqua

secondo impasto
300 g farina 00
1/2 bicchiere acqua di fior d'arancio
125 g burro
125 g zucchero
1 pizzico di sale

50 g uva passa
50 g scorza d'arancia candita
50 g pinoli
marsala
Pandolce genovese
clicca per ingrandire

primo impasto
Impastare gli ingredienti del primo impasto e far lievitare in luogo tiepido per 12 ore
Mettere anche a mollo l'uva passa nel marsala

secondo impasto
Al primo impasto aggiungere la farina 00, l'acqua di fior d'arancio, il burro morbido e lo zucchero. Nel caso l'impasto sia troppo duro aggiungere qualche cucchiaio del liquore di ammollo dell'uvetta.

Una volta ottenuto un impasto elastico ed omogeneo (alquanto sostenuto), aggiungere l'uvetta strizzata e asciugata, i canditi a dadini e i pinoli.

Formare una palla, poggiarla su una teglia coperta di carta forno e circondarla con una striscia di carta forno (chiusa con punti metallici): questo serve a contenere la lievitazione nel senso della larghezza.
Far lievitare ancora 12 ore in luogo tiepido.

A lievitazione terminata, eliminare delicatamente la striscia di carta, fare tre tagli a triangolo sulla superficie e  infornare in forno preriscaldato a 200 gradi per circa un'ora.
Dopo i primi 15 minuti abbassare la temperatura del forno a 180-190 gradi.

Far raffreddare su una gratella. Tagliare solo quando sia completamente freddo, meglio il giorno successivo.

Il Pandolce genovese appena sfornato
clicca per ingrandire

Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi